Le professioni degli Ordini TSRM-PSTRP incontrano la Regione Campania

Venerdì 9 Novembre 2018 presso il Centro Direzionale di Napoli – Auditorium Torre C3 – si tenuto il convegno ‘Le professioni degli Ordini TSRM-PSTRP incontrano la Regione Campania’.
Al convegno, promosso dal Presidente dell’Ordine dei TSRM PSTRP di Napoli e province Dott. Franco Ascolese, si è voluto evidenziare il “passaggio storico” che, con l’ entrata in vigore della Legge 3/2018, vede coinvolte le 19 professioni sanitarie nella costituzione del proprio Albo professionale nell’ Ordine dei TSRM PSTRP.
Si è trattato di un primo confronto tra i Presidenti rappresentanti delle 19 professioni sanitarie confluite nell’Ordine con gli organi politici ed istituzionali della nostra Regione, esponenti della Sanità pubblica e privata, sulla nuova disciplina prevista dalle recenti normative in materia di professioni sanitarie quali la Legge n. 24/2017, cosidetta Legge Gelli, e la Legge n. 3/2018, cosidetta Legge Lorenzin.
Nel corso dei lavori congressuali sono intervenuti alcuni rappresentanti istituzionali della Regione Campania.
L’Avv. Antonio Postiglione, Direttore Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del SSR, ha espresso un’attestazione di stima nei confronti dei professionisti della salute: “nella gestione della sanità, nel predisporre un buon piano socio-sanitario, anche in termini di sicurezza, non si può non coinvolgere tutte le professioni che concorrono ai processi socio-sanitari”.
La Regione Campania punta ad erogare servizi e prestazioni di eccellenza rese alla collettività, alla valorizzazione delle professionalità mediche e sanitarie specifiche di ogni profilo professionale. Questo grazie all’impegno economico, utilizzando fondi europei e regionali, di rifinanziare percorsi formativi e di aggiornamento professionale che valorizzino le competenze . Lo ha detto la Dott.ssa Chiara Marciani, assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità della Regione Campania.
Accanto a queste opportunità non mancano tuttavia le criticità correlate all’ iscrizione all’Ordine multialbo. La dott.ssa Calabrese, Presidente dell’Associazione Fisioterapisti Regione Campania, designata quale rappresentante dell’area della Riabilitazione alla Tavola Rotonda, ha relazionato sulle problematiche inerenti la verifica dei titoli abilitanti e le procedure relative all’iscrizione all’Albo professionale. In particolare ha voluto rimarcare le figure escluse dal processo d’iscrizione all’Albo dei Fisioterapisti e richiamare l’attenzione su un’argomento che da sempre l’AIFI porta avanti sui tavoli istituzionali, cioè la lotta all’abusivismo professionale e formativo.
La richiesta esplicita all’Ordine e agli esponenti della Regione è stata quella di provvedere a sanare il vuoto normativo post -Legge del 17/03/99, che prevedeva la formazione sanitaria esclusivamente all’interno delle Università e la chiusura delle scuole regionali, e, attraverso percorsi formativi nell’assoluto rispetto degli obiettivi formativi generali e specifici degli ordinamenti didattici, garantire la qualità degli operatori sanitari.
Infine un’appello a vigilare sul fenomeno dei corsi di laurea in fisioterapia istituiti in paesi stranieri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *